Primavera

DSCN3145

Passeggiata al Poetto

In attesa del nuovo papa, del nuovo governo, del nuovo stadio del Cagliari.

Mi godo i primi segni della primavera.

Più  luce, temperature più clementi, più colori e fiori!

              Dopo un lungo inverno inesorabilmente arriva la primavera.

Sarebbe un delitto farsela sfuggire!

DSCN3184

Tanti limoni profumatissimi

DSCN3189

Pubblicato in Italia, Sardegna | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

Giobia lardaiolu – Giovedì grasso

Oi est Giobia Lardaiolu. Da unus cantus annus no mi praxit prus a bistiri a maschera. Candu fiat picciochedda gia n dd’ apu fatu carrus, mascheradas e ballus. Immui no ndi tengiu prexei. Perou mi praxinti is tzipulas, is parafrittus e is meraviglias. Cussus chilus chi apu perdiu afatu is festas de Paschixedda ddu s’apu torraus a pigai po curpa da is parafrittus fatus da mamma. Cumenti du su fait issa no ddu su fait nisciunus! Parint arrodas de carru, moddis e prenus de tzucuru. Chi ndi papu duus seu bella che prandia. Ma ita fais, candu funt tebis tebis non ti ddu papas un ateru cun ddu tzicheddu da malvasia o zibibbo? Che  nanta che funt binus po feminas? Casi che mascu non seu mi ddu bufu cun allegria in bella cumpangia dda sa famillia mia!

Clica a pitzus de da fotografia po sciri da nui ndi dd’apu pigada. No m’est beniu a conca da ndi fai una deu. Apu pensau sceti a papai!
Clicca sopra la foto per sapere il sito da cui l’ho presa. A me non è venuto in mente di farne una. Ho pensato solo a mangiare!

Oggi è Giovedì Grasso. Da alcuni anni non mi piace più travestirmi. Quando ero ragazzina ho partecipato a carri, mascherate e balli. Adesso non mi piace più. Però mi piacciono le zeppole, i parafritti e le chiacchiere. Quei chili che ho perdo dopo le feste di Natale gli ho ripresi per colpa dei parafritti che ha fatto mia mamma. Come li fa lei non li fa nessuno! Sembrano ruote di carro, soffici e ricoperti di zucchero. Mangiandone due ho risolto il problema del pranzo. Ma che fai, quando sono tiepidi non lo mangiu un altro? Con un bicchierino di malvasia o zibibbo? Dicono che siano vini per donne. Dal momento che non sono maschio li bevo in allegria in compagnia della mia famiglia!

Pubblicato in Cucina, Sardegna | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Pian piano

Sardegna nel cuore

Pian piano questo blog sta prendendo la forma che desidero. Stasera ho lavorato al blogroll. Ho inserito tutti i blog dei miei preferiti che hanno a che fare con la Sardegna: ci sono tutti quelli che hanno  anche una sola cellula di sardo e che per quell’unica cellula dichiarano la loro sardità. Chi sono io per dire a qualcuno: tu non sei sardo? Uno è sardo quando si sente di esserlo! Man mano che li incontro li inserisco.

Pubblicato in Sardegna | Contrassegnato , | Lascia un commento

Rompere il ghiaccio

Ho trascurato questo blog e me ne dispiacio. Più passa il tempo e più ho timore a scrivere. Nonostante tutto quello che ci gira attorno ci sono delle belle cose da vivere,  da scoprire e da condividere. Girando per la rete ho scoperto delle piccole realtà che stanno costruendo grandi appigli per non arrendersi. Ed è bello, fa piacere che ci siano persone che reagiscano con tanta energia e speranza. Sono quelle che poi quando sarà passata la marea troveremo in piedi, pronte e forti, non a ricominciare perché in effetti lo hanno già fatto. Coraggio, non soccombiamo alla tristezza e diamoci da fare!

Ho rotto il ghiaccio! Ora si ricomincia! Ajò

Pubblicato in Sardegna, Società sarda, Sogni e Immaginazione, Uncategorized | Contrassegnato | Lascia un commento

Bonus accabus e mellus principius!

A si biri mellus s’annu ch’intrant!

DSCN2849

Pubblicato in Sardegna, Uncategorized | Contrassegnato | Lascia un commento

PASCHIXEDDA

Pubblicato in Prodotti Sardi, Sardegna | Contrassegnato | Lascia un commento

Risotto con salsiccia

DSCN3053

Era da un po’ di tempo che non facevo il risotto. Però il Marito ha detto di provare a farne uno diverso, cioè che non fosse con i funghi. Guarda caso avevo visto su una rivista un risotto con salsiccia e cipolle. Ma avendo finito le cipolle prodotte dai suoceri e essendomi dimenticata di comprarle ho optato per utilizzare le foglie di quelle piantate da me nei vasi del giardino quando ho visto che iniziavano a germogliare.

Il piatto è venuto buonissimo. I love risotto. Mi praxidi meda s’arrosu. Ho usato  il riso Ermes iFerrari. Questo tipo è rosso integrale. Non lo avevo ancora provato e sono soddisfatta. Ci tengo a precisare che questo post non è sponsorizzato dall’azienda che manco sa che esisto. E’ una mia decisione personale quella di parlare dei prodotti della nostra terra sarda.

Ingredienti per due:

160 gr di riso Ermes, 200 gr di salsiccia sarda, quella all’anice! mezzo litro di brodo vegetale. Ho utilizzato un dado di quelli gelatinosi, che non è poi male, Ha pure le verdure. Prima o poi proverò a produrlo da me. Ora va bene così; foglie di cipolle, vino bianco, burro, olio evo (extra vergine d’oliva)  grana padano, timo. 

Ho messo il riso a bollire nel forno a microonde, con la funzione vapore,  per circa 17 minuti. Però la prossima volta devo lasciarlo almeno 20 minuti. Poi l’ho scolato. In un tegame ho fatto rosolare la salsiccia spellata. L’ho tolta e messa da parte e cercato di non mangiarne troppa mentre cucinavo. Ho fatto soffrigere le foglie foglie della cipolla con l’olio evo Ho aggiunto il riso, ho girato con il mestolo per uno o due minuti. Ho versato il vino e fatto sfumare. Ho aggiunto metà del brodo e quando si è asciugato l’altra metà del brodo. Dopo circa 16 minuti ho cominciato ad assaggiare il riso e continuato a farlo cuocere fino a quando non mi è sembrato pronto. Cinque minuti prima di spegnere ho aggiunto la salsiccia. Poi ho spento e aggiunto il burro,   il grana padano e  una manciatina di foglie fresche, ho il vaso in giardino, di timo. Il tempo di fare una  foto e alla fine i complimenti del marito che cercava qualche chicco rimasto nel tegame! Però la prossima volta voglio seguire la ricetta originale che prevede  di far cuocere in forno le cipolle!

Pubblicato in Agricoltura, Campagna amica, Cucina, Filiera Corta, Prodotti Sardi, Sostenibilità, Uncategorized | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento